This site uses cookies to provide you with a more responsive and personalised service. By using this site you agree to our use of cookies. Please read our cookie notice for more information on the cookies we use and how to delete or block them

Segnalibro Email Stampa questa pagina

Rinegoziazione del debito e finanza strutturata

Gli enti locali avvertono l’esigenza di affacciarsi con significatività nel mondo della finanza strutturale. Ciò con il duplice scopo di ottimizzare la propria struttura finanziaria e di ricorrere a forme di finanza innovativa nella politica di sviluppo del territorio (Finanza agevolata). L’ottimizzazione della struttura finanziaria include il reperimento di fonti alternative di funding (Check-up del debito) e di anticipazione dei flussi finanziari rivenienti dal patrimonio disponibile (Operazioni di cartolarizzazione).  Il fenomeno della Devolution ha realizzato un contesto virtuoso di bisogno/opportunità da parte degli enti locali nella riorganizzazione della propria struttura finanziaria. Tale aspetto risulta ulteriormente rafforzato a seguito delle previsioni di spesa ipotizzate nella finanziaria 2003, nonché della pressione sulla riorganizzazione normativa della materia riguardo, in particolare, l’applicabilità a Regioni e Comuni della normativa che ha favorito le operazioni di cartolarizzazione degli immobili da parte dello Stato.

L’applicazione di forme di agevolazioni alle imprese, basate sulla finanza innovativa, è un aspetto cruciale della regolamentazione dei fondi strutturali dell’UE per il 2000-2006 (Anche alla luce del RCAP – Risk Capital Action Plan – emerso dal summit di Cardiff del giugno 1998). L’Unione Europea ha posto particolare enfasi (nell’ambito delle politiche di agevolazione regionali), sull’utilizzo di strumenti di Venture financing, che riducano i costi dell’approvvigionamento di risorse finanziarie e/o che prevedano forme di contribuzione differenti dalle tradizionali, con un maggiore coinvolgimento nel capitale di rischio delle aziende agevolate.

Servizi offerti

Riorganizzazione della struttura finanziaria
a. Check-up del debito

  • Analisi della struttura finanziaria esistente
  • Individuazione delle potenzialità di per ottimizzare la struttura del debito/sviluppare nuovo funding
  • Identificazione degli strumenti tecnico operativi utilizzabili;
    Selezione delle controparti finanziarie di riferimento.


b. Operazioni di cartolarizzazione

  • Analisi di fattibilità e bancabilità dell’operazione
  • Strutturazione dell’operazione (Due Diligence, Cash Flow Allocation, analisi rischio rendimento, assistenza legale e tributaria)
  • Esecuzione dell’operazione (Analisi procedure e controlli interni, verifica procedure flussi di cassa, audit società veicolo e reportistica periodica, outsourcing attività amministrative ed internal auditing).

 

Finanza agevolata

  • Analisi degli strumenti di Finanza Innovativa utilizzabili
  • Predisposizione di manuali operativi per l’attuazione delle agevolazioni attraverso gli strumenti individuati
  • Assistenza nella selezione dei soggetti gestori (predisposizione del bando di gara, della convenzione, etc.)
  • Assistenza nella fase di monitoraggio dei soggetti gestori.